Simone Scafidi

Simone Scafidi

Simone Scafidi (1978) scrive, dirige, produce cortometraggi, lungometraggi e video dal 1997. Nel 2008 esce nelle sale cinematografiche italiane il suo primo film, Gli arcangeli, con protagonista Francesca Inaudi, considerato uno degli esordi italiani più interessanti degli anni 2000. In seguito il film viene distribuito in dvd con CG Entertainment A marzo 2008 esce in dvd Appunti per La Distruzione, film documentario ispirato alla vita dello scrittore Dante Virgili. Il film è stato selezionato in vari festival, tra i quali l’edizione 2010 del Festival Internacional del Cine di Punta del Este in Uruguay. A fine 2013 esce il suo terzo lungometraggio, La Festa, il primo film 2.0, distribuito a puntate in rete sulle piattaforme di dailymotion e youtube, che ha riscosso notevoli attenzioni e visualizzazioni anche per le sue dinamiche di interazioni con gli spettatori-naviganti. Nel 2014 realizza Eva Braun, liberamente ispirato ad alcuni celebri e recenti fatti della vita pubblica italiana. Il film, distribuito in venti paesi, tra i quali Germania, Inghilterra, Australia, Argentina e Corea del Sud, esce in dvd in Italia nell’autunno del 2015 con CG Entertaiment. Zanetti Story, codiretto con Carlo A. Sigon, film sulla vita del capitano dell’Inter Javier Zanetti, esce nelle sale il 27 febbraio 2015, distribuito da Nexo digital: il film, distribuito sotto forma di evento si piazza al primo post del box office, scalzando 50 sfumature di grigio, incassando circa 500mila euro in un solo giorno. Il film esce in home video a dicembre 2015, edito da Koch Media, in ben tre edizioni differenti, e diventando subito uno dei best sellers dvd. Oltre all’attività registica (da videoclip a web spot, da backstage a filmati istituzionali), è docente di regia presso la Civica Scuola di Cinema “Luchino Visconti” di Milano. Nel 2017 è stato curatore, insieme a Laura Zagordi, e uno degli autori del volume Scuola Visconti (Fondazione Milano), dedicato al cinema di Luchino Visconti e all’intitolazione al regista della Civica Scuola di Cinema di Milano. Sempre nel 2017 è stato autore di Linguaggio audiovisivo e tecnologia: dai Lumière al Trono di Spade - Breve storia del cinema e della serialità in rapporto allo sviluppo tecnologico ad uso delle scuole, per Dino Audino Editore Il 19 Febbraio 2009, la Cineteca Nazionale di Roma gli ha dedicato una retrospettiva, facendolo così risultare il più giovane regista italiano ad aver ottenuto questo riconoscimento.