Stefano De Felici

Stefano De Felici

Esordisce nella regia con il corto documentario “Cemento all’indice” nel 2008, un gesto situazionista , tra i protagonisti anche Carlo Freccero, Tatti Sanguineti e Danila Satragno. Nel 2009 racconta l’ Italia della crisi con “Caccia Grossa”, documentario co-prodotto dall’ AAMOD grazie al sostegno di Mimmo Calopresti, con cui vince il premio Miglior Documentario Festival Cinemaitaliano “Brava Gente” e viene proiettato al London International Documentary Festival e al FIPA di Biarritz . Con “Non siamo scarti” nel 2012 riceve dal sindaco di Milano Giuliano Pisapia la stella al merito sociale e vince il festival “Pillole d’ attualità al Festival Isola del Cinema di Roma” col quale ottiene una distribuzione e viene trasmesso dalla Rai . E’ co-fondatore di Seemars video & animation studio con cui realizza ricerca audiovisiva sperimentando la tecnica mista (live action + animazione) sia per la televisione come il progetto “Cantiere” con SKY Arte che per installazioni ed eventi come il museo virtuale di Save the Children allestito durante EXPO milano. Entra a far parte nel 2015 del collettivo di maker digitali di Almòst videolab dove sviluppa il corto “Ferruccio, storia di un robottino” con cui ottiene 20 premi e più di 80 selezioni ufficiali in Festival Cinematografici nazionali e internazionali . E’ in produzione per la realizzazione di un affresco narrativo audiovisivo e interattivo per il futuro Museo dell' ex fabbrica Ferrania Film.